In questo articolo scoprirai come perdere 20 kg in soli tre mesi con la dieta Atkins.

La dieta Atkins è una dieta priva di carboidrati molto popolare, composta principalmente da lipidi e proteine. L’obiettivo è costringere il corpo a utilizzare il grasso come fonte di energia. Consigliato nel trattamento di alcune malattie, il suo utilizzo rimane controverso nel mondo del dimagrimento e della salute.

Negli anni ’70, il dottor Atkins pubblicò un libro “Dr Atkins Diet Revolution” in cui descriveva in dettaglio le diverse fasi della sua dieta dimagrante. Spiega in questo libro che sono i carboidrati che sono all’origine del nostro aumento di peso. Secondo lui, limitarli il più possibile consente di perdere peso velocemente, prevenendo l’insorgenza di alcune malattie.

Prima di vedere come utilizzare questa dieta, è interessante capirne il meccanismo. Rimuovere i carboidrati dalla dieta costringe il corpo ad attingere energia dalle sue riserve di grasso. 

Il corpo genera quindi una maggiore produzione di corpi chetonici, come la dieta chetogenica. Ma qui, la dieta Atkins è molto più restrittiva della dieta chetogenica. 

Naturalmente induce un dimagrimento folgorante, così come il recupero di peso che generalmente segue l’interruzione di questa dieta.

Come dimagrire 20 kg in 3 mesi con la dieta Atkins?

La dieta Atkins attraversa quattro fasi durante le quali l’individuo riduce l’assunzione di carboidrati.

La prima fase

Durante la prima fase della dieta, che dura almeno due settimane, i carboidrati assimilabili sono limitati a 20 grammi al giorno. Ciò equivale a una fetta di pane o una mela al giorno. Questa prima fase di attacco è già molto restrittiva e consente un dimagrimento abbastanza significativo.

La seconda fase 

Durante la seconda fase, continuiamo a perdere peso, ma meno rapidamente. A poco a poco, stiamo reintroducendo alimenti come frutta, prodotti a base di cereali, legumi e latticini. Semplicemente, la quantità di carboidrati non deve superare i 5 grammi al giorno, oltre ai 20 grammi della fase numero 1. La seconda fase dura fino a raggiungere i 5 chilogrammi del peso target. Ad esempio se il nostro traguardo è 60 Kg, la seconda fase cessa al raggiungimento di 65 Kg.

La terza fase

Durante la terza fase, cerchiamo di rallentare il dimagrimento adottando altre abitudini alimentari. Ogni settimana, è quindi consentito aumentare l’assunzione di carboidrati di 10 grammi al giorno. Tuttavia, se la perdita di peso si interrompe improvvisamente, il numero totale di carboidrati al giorno dovrebbe essere ridotto. Quando ti avvicini al peso target, devi testare la quantità di carboidrati da consumare per non aumentare di peso e stabilizzarlo.

La quarta fase 

La quarta fase definisce il modo migliore per mangiare secondo Atkins. La persona che segue questa dieta non la interrompe una volta raggiunto il peso target, ma consuma una porzione personalizzata di carboidrati. Dipende dal metabolismo di ogni individuo e dallo sport praticato. Questa quota di carboidrati è compresa tra 45 e 100 grammi al giorno, ovvero due porzioni di latticini, cereali o frutta. 

Alimenti ammessi

Ci sono molte restrizioni in questa dieta: fare una lista di cibi da eliminare sarebbe inutile. D’altra parte, è possibile stilare l’elenco degli alimenti da consumare in questo contesto.

Si tratta di pesce, frutti di mare, carni bianche o magre, uova e pollame. A questo si aggiungono olio, burro, aceto, lattuga, avocado e olive. La dieta Atkins comprende anche verdure a basso contenuto di carboidrati, succo di limone, sostituti dello zucchero e prodotti Atkins. Infine, alcuni alimenti sono ammessi con moderazione in questa dieta. Si tratta di formaggi a pasta dura e verdure con un contenuto medio di carboidrati.

La dieta Atkins è una dieta che dura tutta la vita. Infatti, quando viene raggiunto il peso desiderato, l’interruzione della dieta porta il più delle volte a un notevole aumento di peso. Per sfruttare la perdita di peso che implica e mantenere il peso desiderato, è consigliabile continuare la dieta senza limiti di tempo.

La dieta Atkins è in grado davvero di farci perdere 20 kg in tre mesi?

I benefici derivanti dall’utilizzo di questa dieta sono:

Riduzione dello zucchero: La dieta Atkins permette di prendere coscienza dell’onnipresenza dello zucchero nel nostro cibo , e di ridurne drasticamente il consumo. Lo zucchero ovviamente non è un alimento sano per noi e può portare a notevoli problemi di salute (incluso il diabete). La dieta Atkins rimuove tutte le fonti di zuccheri rapidi (e una porzione significativa di zuccheri lenti) dalla nostra dieta.

Rapida perdita di peso: La dieta Atkins provoca una perdita di peso considerevole e molto rapida. È per questo motivo che è anche popolare tra le persone che cercano di perdere peso.

Buon apporto di grassi e proteine: L’assunzione di grassi e proteine ​​di molte persone è generalmente troppo bassa. La dieta Atkins dà loro un posto privilegiato, rispetto ai carboidrati. Tuttavia, questa dieta esclude tutte le fonti di proteine ​​vegetali (legumi, cereali) e non include abbastanza carboidrati.

Effetti negativi della dieta atkins

Sebbene sia un regime alimentare ideale per perdere peso, è vero anche che possiede alcuni effetti negativi, tra cui:

Assunzione di nutrienti e fibre troppo bassa:

Eliminando tutta la frutta, i cereali, i legumi, i semi oleosi e una grande porzione di verdure, la dieta Atkins elimina la maggior parte della fibra alimentare di cui abbiamo bisogno. Inoltre, elimina un’elevata quantità di nutrienti (carboidrati, vitamine, minerali, oligoelementi, antiossidanti) di cui il nostro corpo ha bisogno.

Un apporto troppo scarso di nutrienti essenziali può generare una carenza di uno o più nutrienti. Naturalmente, queste carenze molto spesso hanno gravi conseguenze sulla salute e possono portare a gravi malattie e altre reazioni alla mancanza di nutrienti . Rimuovere frutta e verdura dalla dieta non ti consente di godere di una quantità sufficiente di cibi alcalini su base giornaliera. Chi segue la dieta atkins, solitamente consuma anche integratori alimentari, come i multivitaminici.

Dieta pericolosa per alcune persone: La dieta Atkins può essere pericolosa, oltre ad essere difficile da seguire. In effetti, le persone con diabete soprattutto non dovrebbero seguirlo. Rappresenta un vero pericolo di carenze nutrizionali, danni ai reni e danni al sistema cardiovascolare. Inoltre, questa dieta non è mai consigliata dagli operatori sanitari, se non per patologie gravi molto specifiche  

Non seguire mai la dieta Atkins senza controllo medico.

Se invece vuoi perdere 20 kg in soli 3 mesi senza l’assistenza di un nutrizionista ti consiglio assolutamente di provare questa dieta