In questo articolo scoprirai se l’assunzione di cymbalta fa ingrassare o dimagrire. 

Milioni di americani soffrono di problematiche di salute mentale comuni come il disturbo depressivo maggiore e il disturbo d’ansia generalizzato, tuttavia molti di questi stessi individui soffrono anche di condizioni che causano dolore cronico come la fibromialgia e la neuropatia diabetica.

Per le persone che soffrono di più condizioni, è possibile trovare sollievo con un solo farmaco: il Cymbalta.

Come altri farmaci della sua classe, il Cymbalta è molto efficace nel trattamento dei disturbi di salute mentale, ma presenta anche effetti collaterali importanti.

C’è una domanda importante che molte persone si pongono: Assumere il Cymbalta fa ingrassare?

Cos'è il cymbalta?

Il Cymbalta è un farmaco di prescrizione venduto anche con il nome generico del suo principio attivo, la duloxetina.

Il farmaco appartiene ad una classe di farmaci chiamati antidepressivi inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (SNRI); questa classe di farmaci è comunemente utilizzata per trattare la depressione e l’ansia poiché prevengono la ricaptazione della serotonina nel sistema nervoso centrale. 

Chi utilizza questo medicinale?

Il Cymbalta è un farmaco utilizzato dalle persone con disturbi, come:

  • depressione clinica
  • disturbo d’ansia generale 
  • neuropatia diabetica
  •  fibromialgia

Cymbalta fa ingrassare?

Molte persone vogliono sapere se assumere il cymbalta può favorire l’aumento di peso.

I medicinali come il Cymbalta, sono una classe di farmaci che agiscono bilanciando la quantità di serotonina e norepinefrina nel cervello portando ad una riduzione dei sintomi associati alla depressione.

Uno studio ha dimostrato che la relazione tra l’aumento o la diminuzione del peso corporeo associato al consumo della cymbalta, dipende in larga misura dai tempi di assunzione di questo medicinale.

Questo studio ha scoperto che assumere la cymbalta per un breve periodo di tempo (8-9 settimane) ha portato a sperimentare una perdita di peso, mentre se assunto per un lungo periodo di tempo si è scoperto che favorisce un lieve aumento di peso corporeo. 

👉 Vai allo studio

Quanti kg prendo assumendo Cymbalta nel lungo periodo?

L’utilizzo di questo farmaco può portare ad un aumento del peso corporeo di circa 1.1 Kg in 52 settimane. Pertanto l’aumento della massa corporea associato all’uso di Duloxetina è tipicamente graduale e modesto .

L'assunzione di cymbalta fa dimagrire nel breve periodo?

Oltre allo studio già citato in precedenza ci sono altre ricerche che hanno dimostrato che l’assunzione di cymbalta nel breve periodo favorisce un lieve dimagrimento.

Questa lieve perdita di peso è causata da una riduzione dell’appetito, che nel lungo periodo svanirebbe, favorendo un lieve ingrassamento.

Quali sono le cause di queste variazioni di peso?

Sebbene l’uso dell’inibitore della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI) Duloxetina sia stato associato ad un aumento di peso corporeo nelle persone a cui viene somministrato l’antidepressivo, questo cambiamento è solitamente significativamente inferiore rispetto ad altri tipi di antidepressivi.

Inizialmente, l’individuo può sperimentare la perdita di peso, un lieve dimagrimento a breve termine seguito da un aumento graduale del peso corporeo nelle sei settimane seguenti.

È stato suggerito che la relazione tra Cymbalta e la perdita di peso possa essere dovuta a una riduzione dell’appetito che la maggior parte delle persone nota quando iniziano a prendere il farmaco. Alcune persone collegano questo anche a nausea e vomito, che sono alcuni dei possibili effetti negativi derivanti il consumo del farmaco

Tuttavia, questi cambiamenti sono temporanei e svaniscono gradualmente man mano che il corpo si adatta al farmaco portando ad un graduale ritorno alle normali abitudini alimentari.

L’aumento di massa corporea a lungo termine associato all’uso di Duloxetina può essere spiegato dall’effetto del farmaco sulla serotonina. 

La serotonina è un neurotrasmettitore strettamente associato all’umore e al controllo dell’appetito. Sebbene la relazione tra la serotonina e la modulazione dell’appetito sia complicata, le prove hanno dimostrato che i cambiamenti nei livelli di serotonina sono stati associati a un aumento del desiderio di cibo ad alta densità e a un ritardo nella sazietà.

Migliori rimedi naturali contro l'aumento di peso

Adesso ti esporrò i migliori rimedi naturali che hanno dimostrato durante studi scientifici essere in grado non solo di favorire la perdita di peso, ma migliorare drasticamente anche i sintomi associati alla depressione, all’ansia e alla fibromialgia.

Entrambe queste tre condizioni, seppur differenti, hanno una cosa in comune: I soggetti che sperimentano questi disturbi soffrono di eccesso di stress, che nei casi gravi sfocia in queste condizioni.

Rilassare la mente, oltre a ridurre i sintomi di ansia e stress, rigenera l’umore,  migliorando drasticamente i livelli di energia nel corpo.

 

Pratica lo yoga

È dimostrato scientificamente che praticare lo yoga almeno 3 volte a settimana per 45 minuti riduce lo stress, e quindi il cortisolo.

Il cortisolo se in eccesso oltre a rendere difficoltoso il dimagrimento ci spinge ad assumere cibi calorici, favorendo l’aumento di peso.

Inoltre, un aumento di questo ormone nel corpo, aumenta l’infiammazione e i disturbi digestivi, riducendo drasticamente i livelli di energia nel corpo.

Oltre ad essere un ottimo rimedio naturale per l’aumento di peso, l’ansia e la depressione risulta molto efficace anche nel ridurre i sintomi della fibromialgia grazie al miglior allungamento muscolare e ad una forte riduzione della rigidità articolare.

Inoltre, la pratica dello yoga riduce anche i problemi legati ad un sonno disturbato, un altro sintomo molto comune nei pazienti con fibromialgia e depressione.

Pratica la meditazione della risata

Consuma la vitamina D

Una delle carenze vitaminiche più comuni  nelle persone è la carenza da vitamina d.

Questo nutriente si trova nei latticini, nel tuorlo d’uovo e nei pesci grassi, sebbene il 70% della vitamina D viene sintetizzata dal corpo tramite l’assorbimento dei raggi solari.

Se non stai mai al sole, molto probabilmente sei carente di vitamina D.

È dimostrato scientificamente che una carenza di questa vitamina porta a diverse conseguenze, che includono:

  • problemi ossei e articolari
  • eccesso di peso 
  • umore nero
  • Irritabilità
  • Ipersonnia

Molti dei sintomi descritti sopra sono gli stessi percepiti dalle persone che soffrono di depressione o fibromialgia.

Se sei una persona depressa o con fibromialgia ti consiglio di misurare i tuoi livelli di vitamina D.

Se non puoi prendere il sole, puoi assumere un integratore di vitamina D. Prima di assumere qualsiasi supplemento alimentare chiedi sempre un consulto al tuo dottore.

Conclusioni finali

Sebbene nel lungo periodo l’assunzione di Cymbalta può portare ad ingrassare, si parla sempre di un aumento di peso davvero ridotto