In questo articolo scoprirai un esempio di menù di dieta chetogenica da seguire.

La dieta chetogenica è un particolare regime dietetico mirato a favorire il dimagrimento nei soggetti in sovrappeso.

Questo regime alimentare può essere seguito anche dalle persone che vogliono migliorare considerevolmente la propria salute, poiché alcune ricerche scientifiche hanno associato il consumo di questo regime alimentare ad un minor rischio di soffrire di patologie cardiovascolari e metaboliche.

Generalmente, l’organismo produce l’energia a partire dai carboidrati, tuttavia, in assenza di essi, il corpo è obbligato a reperire questa energia in un modo alternativo, bene, la dieta chetogenica, sfrutta proprio questo principio.

Riducendo drasticamente l’assunzione dei carboidrati, la dieta chetogenica spinge l’organismo a produrre l’energia non più dagli zuccheri, bensì dai grassi.

Per noi italiani, soprattutto all’inizio, potrebbe risultare un impresa davvero ardua seguire la dieta chetogenica, poiché siamo abituati a consumare durante la giornata piatti ricchi di carboidrati, come la pasta, la pizza e il riso.

Come già ribadito precedentemente, questo regime dietetico ricava la sua fonte di energia dai grassi e non dagli zuccheri. Cosa succede quando l’organismo viene privato della sua fonte di energia fisiologica? (zuccheri).

In questo caso, quando priviamo volontariamente l’organismo di zuccheri, il nostro corpo è obbligato a cercare un’alternativa naturale, e quindi inizia a bruciare ed estrapolare l’energia necessaria dai grassi accumulati nel corpo, favorendo la perdita di peso, e migliorando incredibilmente la ricomposizione corporea. (+ tessuto muscolare – massa grassa).

Questo processo che porta alla combustione dei grassi prende il nome di chetosi, poichè è il processo che trasforma il tessuto adiposo in energia , portando alla formazione di corpi chetonici.

La chetosi è un processo che inizia dopo 48 ore dalla riduzione degli zuccheri.

Per avere una buona chetosi si consiglia di non assumere più di 20-50 grammi di carboidrati durante la giornata

Normalmente, le diete “normali”, prevedono che le calorie assunte dalla dieta presentino una percentuale maggiore in carboidrati, tuttavia, nelle diete chetogeniche i carboidrati sono ridotti al minimo, a favore di proteine e grassi.

NOTA BENE: La chetosi è un processo innaturale per il corpo, e come tale, se effettuato senza un criterio logico, può portare a gravi conseguenze di salute.

Per tale motivo, occorre seguire la dieta chetogenica assieme ad un dietologo certificato.

Ad esempio, in presenza di problemi renali, è altamente sconsigliato seguire la dieta chetogenica, poiché questo regime dietetico, produce i corpi chetonici, sostanze di scarto che vanno ad affaticare eccessivamente i reni.

Questa dieta è indicata soprattutto per quelle persone che presentano una scarsa sensibilità insulinica.

Cosa mangiare nella dieta chetogenica?

Non esiste solo una tipologia di dieta chetogenica, poiché ne esistono di varie tipologie, come quella vegana e vegetariana, tuttavia, in questo articolo ci concentreremo sulla dieta chetogenica “onnivora”.

Questo regime alimentare si basa su un consumo bassissimo di carboidrati, alto consumo di grassi e quantità moderate di proteine.

Molte persone credono che la dieta chetogenica sia una dieta priva di carboidrati, tuttavia sbagliano, poiché sebbene questa dieta basi la sua efficacia su un quantitativo di carboidrati eccessivamente basso, il corpo ha bisogno comunque di una piccola quantità di zuccheri per funzionare.

Non superare mai la dose di 50 grammi di carboidrati, poiché potresti uscire dalla  chetosi. Assumi questo piccolo quantitativo di zuccheri (max 50 grammi) da fonti alimentari a basso indice glicemico.

Evita, quindi il consumo di tutti i farinacei, come pane, pasta, riso o cereali.

Consuma con moderazione la frutta. Basa la tua alimentazione su verdure,  fonti proteiche, come carne, pesce, latticini, uova, nonché grassi sani, come la frutta secca, l’olio di cocco, l’avocado ecc..

La dieta chetogenica standard (nota con l’acronimo SKD) è un regime dietetico che prevede il consumo di macronutrienti ripartiti in queste proporzioni:  70-75% di grassi, 20-25% di proteine e 5% di carboidrati.

Dieta chetogenica, esempio di menù settimanale da seguire

Adesso ti scriverò un esempio di menù settimanale di dieta chetogenica da seguire, tuttavia, come già accennato in precedenza, non seguire mai uno schema alimentare come questo, senza consultare prima un dietologo o un nutrizionista qualificato, mi raccomando! Io non conosco la tua situazione di salute o le tue possibili intolleranze alimentari!

Questo schema dietetico nutrizionale di esempio deve essere seguito come un punto da cui partire.

Lunedì
Colazione: yogurt greco da 180 grammi, piccolo panino integrale con bresaola
Pranzo: trancio di salmone, 250 grammi di broccoli, 1 pera piccola
Cena: petto di tacchino (200 gr), lattuga, 1 arancia

Martedì
Colazione: 150 grammi di ricotta magra, 1 fetta di pane con burro
Pranzo: braciola di maiale (200 gr), zucchine (300 gr), 1 mela piccola
Cena: 200 grammi di pollo alla griglia, insalata mista con carote, un mandarino.

Mercoledì
Colazione: piccola mela + una manciata di mandorle
Pranzo: gamberoni (250 gr), spinaci + un mandarino
Cena: frittatina agli asparagi + pomodorini

Giovedì
Colazione: yogurt intero con muesli frutta secca
Pranzo: insalata di pomodori (200 grammi) ricotta (150 gr. circa),  frutto
Cena: orata, lattuga,  frutto

Venerdì
Colazione: fetta di pane low carb + crema di noccioline bio
Pranzo: insalata di pesce + lattuga e pomodorini + un cucchiaino d olio extra vergine d’oliva
Cena: pesce al forno, bieta all’agro, olio evo, frutto

Sabato
Colazione: tazza di latte + biscotti iperproteici
Pranzo: cosce di pollo + lattuga e pomodorini + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
Cena: salmone al cartoccio + cavolfiore 

Domenica
Colazione: yogurt intero + una mela piccola
Pranzo: lombo di vitello con funghi + una manciata di mandorle
Cena: merluzzo, zucchine grigliate + cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Migliori prodotti per dieta chetogenica

Se non riesci ad evitare di consumare alimenti tipici della nostra dieta, come il cornetto, i biscotti ecc… esiste tutta una serie di prodotti a basso consumo di carboidrati cretai appositamente per le persone che seguono una dieta low carb.

Pan bauletto low carb

Se non vuoi rinunciare al pane, ma non puoi consumare carboidrati ti consiglio di provare pane bauletto low carb.

Può sostituire il pane, e accompagnare il tuo pasto con verdure e affettati vari.

Ottimo spuntino per dieta chetogenica

Line@Diet propone una vasta gamma di biscotti low carb in vari gusti pronti al consumo.

Questi biscotti IPERPROTEICI sono una soluzione dietetica ideale per le persone che consumano la dieta chetogenica dato, che  oltre ad essere povere di calorie e zuccheri, sono molto ricche di proteine.

Miglior integratore da associare alla dieta chetogenica per favorire la perdita di peso

Oltre a facilitare la chetosi, questo mix di componenti vegetali ti aiuteranno a favorire la perdita di peso, grazie alla loro capacità di:

  1. Innalzare il tasso metabolico a riposo
  2. Favorire la combustione dei grassi
  3. Ripulire i vasi sanguigni dal colesterolo cattivo
  4. Ridurre il senso di fame
  5. Eliminare il grasso viscerale sottocutaneo
  6. Eliminare il gonfiore addominale

Quali sono gli effetti collaterali e le controindicazioni di questa dieta?

I soggetti che consumano la dieta chetogenica possono sperimentare uno o più di questi effetti avversi:

  • Senso di affaticamento e forte spossatezza
  • Mancanza di energie e irritabilità
  • Poca vigilanza
  • Stipsi
  • Vertigini e stato confusionale
  • Crampi muscolari
  • Disturbi digestivi

Domande più frequenti

Quanti kg a settimana si perde con la dieta chetogenica?

I risultati dimagranti delle persone che seguono la dieta chetogenica possono variare da persona a persona, tuttavia, la maggioranza delle persone che segue questa dieta riporta una perdita di peso che si attesta tra i 3 e i 5 kg in due settimane.

La dieta chetogenica favorisce la perdita di peso?

Numerosi studi hanno dimostrato che il consumo della dieta chetogenica favorisce la perdita di peso.

In questo articolo puoi prendere spunto dal menù di esempio di dieta chetogenica che ti ho illustrato.

Questo schema nutrizionale non va seguito alla lettera, bensì utilizzato come punto di partenza per sviluppare un ottimo piano nutrizionale con scopi dimagranti.

Cosa mangiare a colazione con la dieta chetogenica?

Puoi mangiare:

  • Biscotti iperproteici low carb
  • Pane low carb con crema di noccioline
  • Frutta secca
  • Yogurt greco
  • Ricotta
  • Frittatina di uova

 

15 giorni senza carboidrati

Iscriviti alla newsletter!

Scopri gli errori più comuni commessi dalle persone che vogliono perdere peso

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!