Vuoi perdere 5 chili in soli 7 giorni, ma non sai come fare? Niente paura, qui scoprirai la migliore dieta per perdere 5 kg in una sola settimana.

Prima di intraprendere questo percorso dietetico fortemente dimagrante, consiglio sempre di effettuare tutti i dovuti accertamenti medici per non incorrere in possibili complicanze  di salute.

La dieta alimentare che permette di perdere i chili di troppo, è un regime dietetico povero di calorie, a cui si consiglia di associare del movimento fisico, per potenziare ulteriormente il dimagrimento.

Perdere 5 chili in una settimana non è una cosa molto semplice da attuare, poiché richiede un’incredibile forza di volontà, che può mettere a dura prova anche le menti più forti.

I fattori che dovremmo curare minuziosamente per favorire questo repentino calo di peso corporeo sono:

  • la dieta
  • l’esercizio fisico
  • lo stress

Adesso scoprirai i migliori consigli per perdere 5 kg in una sola settimana

Riduci l’appetito in modo naturale

Uno degli ostacoli più grossi nel seguire le diete fortemente ipocaloriche sta nel riuscire a non cadere preda delle tentazioni alimentari.

Il modo migliore per combattere la fame è utilizzare cibi altamente voluminosi e poveri di calorie, come la verdura e l’acqua.

La verdura è un cibo altamente fibroso, che nello stomaco ingrandisce il suo volume dando all’organismo una sensazione di falsa pienezza che può rendere più facile non ingurgitare le calorie in eccesso.

Oltre a questo effetto anti-fame, la verdura è un cibo altamente ipocalorico che apporta pochissime calorie.  

Se non bastasse ciò, i soggetti che sono contraddistinti da un eccesso di peso corporeo, solitamente sono ricchi di tossine e sostanze indesiderate, che causano costipazione, e patologie digestive, come la sindrome del colon irritabile.

La verdura è un cibo altamente alcalino, che supporta la normale disintossicazione e depurazione dell’organismo.

Allo stesso modo, anche l’acqua può essere una bevanda che se assunta 15 minuti prima di mangiare può dare una falsa sensazione di sazietà.

In conclusione, il mio consiglio è quello di assumere almeno 500 ml di acqua o tisana calda alle erbe 30 minuti prima di iniziare il pranzo o la cena.

Dopo 30 minuti consumate almeno 100-120 grammi di verdura cruda altamente fibrosa, come la lattuga, gli spinaci, o le bietole.

Mastica lentamente

Un comportamento alimentare sbagliato molto sottovalutato dalla maggioranza delle persone è quello di consumare il pasto in modo veloce e frettoloso.

Questo errato comportamento alimentare comporta alcuni effetti spiacevoli, tra cui:

  • peggioramento della digestione
  • aumento dell’infiammazione del corpo
La masticazione inizia nella bocca attraverso gli enzimi contenuti nella saliva. Ingerisci il boccone di cibo dopo averlo masticato per almeno 30-40 volte. Il bolo alimentare dovrebbe assumere una consistenza liquida, o semi liquida per poter digerito correttamente.

Consuma solo cibi naturali

Prediligi un’alimentazione naturale basata su cibi ricchi di vitamine, minerali ed antiossidanti.

I cibi naturali apportano molti benefici al corpo, che includono:

  • un aumento del metabolismo basale
  • una migliore sensibilità insulinica
  • un diminuzione dell’infiammazione del corpo
  • una migliore digestione

I cibi che dovresti consumare nel tuo regime dimagrante sono:

  • frutta (banane, arance, mele, pere ecc..)
  • verdura (spinaci, bietola, broccolo, cavolfiore ecc..)
  • frutta secca (noci, noci del brasile, pinoli, pistacchi ecc..)
  • semi oleosi (semi di zucca, semi di sesamo, semi di lino, semi di chia)
  • legumi (fagioli, ceci ecc..)
  • cereali integrali (pasta integrale, riso integrale ecc..)
  • latticini magri (yogurt greco light, formaggi magri ecc..)
  • carne bianca (pollo, tacchino ecc..)
  • pesce (orata, salmone, branzino ecc..)
  • spezie (curcuma, zenzero)
  • erbe aromatiche (alloro, rosmarino ecc..)
  • tisane e tè alle erbe
  • acqua minerale naturale

I cibi da eliminare assolutamente dalla tua dieta sono:

  • carne rossa, carni processate (salumi, salsiccia, wurstel)
  • cereali raffinati (pasta bianca, riso bianco ecc..)
  • latticini ricchi di grassi saturi
  • bibite gassate (coca cola ecc..)
  • drink alcolici
  • bevande zuccherate (succhi di frutta industriali)
  • cibi ricchi di zucchero (torte, merendine, caramelle, dolciumi ecc..)
  • snack, patatine ecc..
  • tutti i cibi confezionati con un’etichetta (sofficini, pizza surgelata ecc..)
  • fast food (mc donald’s, kebab ecc..

Diminuisci i picchi glicemici

Il modo migliore per dimagrire è limitare le crisi iperglicemiche. Dopo un pasto ricco di zuccheri la glicemia “schizza alle stelle”, portando a gravi conseguenze, come maggior predisposizione al diabete di tipo 2 e all’aumento di peso corporeo.

Una scarsa sensibilità all’insulina è tipica delle persone obese o fortemente in sovrappeso, ed è un indice di una scarsa tolleranza ai carboidrati.

Al contrario, le persone magre  godono di un’ottima sensibilità all’insulina.

Come possiamo migliorare la sensibilità insulinica in modo naturale?

  • Elimina tutto il cibo spazzatura dalla dispensa 
  • Consuma solo cibi naturali ricchi di micronutrienti
  • Fai esercizio fisico ( studi scientifici hanno dimostrato che l’attività fisica, soprattutto se intensa, oltre a migliorare la composizione corporea (+ massa magra – muscolo), migliora la tolleranza verso i carboidrati.

Consuma una dieta ipocalorica e povera di carboidrati

Se vuoi perdere fino a 5 kg in una settimana, devi consumare una dieta che sia ipocalorica, e soprattutto contenga un basso contenuto di glucidi.

Un eccesso di carboidrati nella dieta aumenta l’infiammazione, peggiora la sensibilità insulinica, riduce il tasso metabolico a riposo, nonché la produzione degli ormoni tiroidei..

Non devi eliminarli del tutto, tuttavia una loro forte limitazione contribuisce a migliorare il dimagrimento.

 

Qual è la migliore dieta per perdere 5 kg in una settimana?

Studi scientifici hanno dimostrato che le migliori diete per perdere peso sono:

  • dieta proteica o a basso contenuto di carboidrati
  • digiuno intermittente
  • dieta vegetariana 
  • dieta vegana
  • dieta mediterranea
Nota bene: Se decidiamo di volere perdere 5 kg in una settimana tramite l’utilizzo di un regime vegano, è sottinteso che bisogna limitare ugualmente tutto il cibo spazzatura, anche se non contiene alimenti animali o di origine animale.
Non credere che basti consumare un regime vegano per poter dimagrire, ma occorre seguire una dieta vegana basata su frutta, verdura, cerali integrali e legumi.
 
Elimina assolutamente tutti quei prodotti confezionati che agiscono come sostituiti della carne. 
 
Allo stesso modo, bisogna limitare le calorie consumate. Anche se consumi prevalentemente frutta e verdura, occorre sempre tenere sotto controllo  le calorie assunte attraverso la dieta.
 
Tutte le regole che ho descritto sopra valgono anche per tutti gli altri regimi alimentari.
 
dieta per perdere 5 kg in una settimana

Dieta di esempio per perdere 5 kg in una settimana

Giorno 1

Colazione

25 grammi di mandorle + un frutto a piacere

Pranzo

50 grammi di riso integrale nero alle verdure + 100 grammi di petto di pollo + verdura cruda

Cena

120 grammi di orata + broccoli al vapore + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Giorno 2

Colazione

Yogurt greco light fage 170 grammi + un frutto a piacere

Pranzo

due uova sode + carote lesse

Cena

120 grammi di salmone al cartoccio + insalatona mista (lattuga, pomodorini, finocchio, e cipolla)

Giorno 3

Colazione

uno yogurt greco + 30 grammi di fiocchi d’avena integrali

Pranzo

120 grammi di petto di pollo alla curcuma + verdura cruda

Cena

120 grammi di ricotta light + finocchio crudo + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Giorno 4

Colazione

30 grammi di noci + un frutto a piacere

Pranzo

50 grammi di riso integrale ai gamberetti e zucchine + 80 grammi di petto di tacchino + verdure crude

Cena

120 grammi di pesce spada + spinaci cotti + una spruzzata di limone.

Giorno 5

Colazione

25 grammi di mandorle + un frutto a piacere

Pranzo

50 grammi di riso integrale nero alle verdure + 100 grammi di petto di pollo + verdura cruda

Cena

120 grammi di orata + broccoli al vapore + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Giorno 6

Colazione

Yogurt greco light fage 170 grammi + un frutto a piacere

Pranzo

due uova sode + carote lesse

Cena

120 grammi di salmone al cartoccio + insalatona mista (lattuga, pomodorini, finocchio, e cipolla)

Giorno 7

Colazione

uno yogurt greco + 30 grammi di fiocchi d’avena integrali

Pranzo

120 grammi di petto di pollo alla curcuma + verdura cruda

Cena

120 grammi di ricotta light + finocchio crudo + un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Ulteriori indicazioni

  • Per migliorare la digestione e diminuire la glicemia puoi utilizzare durante i pasti le spezie, come la curcuma e lo zenzero
  • Bevi l’acqua lontano dai pasti, o 30 minuti prima di mangiare, per migliorare la sazietà del pasto
  • Non mangiare quando sei arrabbiato, ansioso, o particolarmente preoccupato. 
  • Cerca di mangiare in un luogo rilassante, privo di eccessivo rumore.

Pratica l’esercizio fisico

Dire che l’esercizio fisico serve solo a dimagrire, è un’affermazioen molto riduttiva, poiché i veri benefici dell’esercizio fisico sono molto più ampi del semplice dimagrimento.

Detto questo, i benefici apportati dal costante esercizio fisico sono:

  • una riduzione delle massa adiposa
  • un aumento della sensibilità insulinica
  • un aumento dell’ossigenazione e della circolazione dei tessuti corporei
  • un aumento dell’energia e della vitalità

Come vedi, scegliere di iniziare a praticare l’esercizio fisico, apporta benefici che vanno oltre alla semplice perdita dei chili in eccesso.

Certo, con il migliorare della salute del corpo, il dimagrimento è una conseguenza naturale.

Se non sai come iniziare ad effettuare l’esercizio fisico ti consiglio di seguire un circuito come quello che puoi trovare nel video qui sotto.

Buon allenamento!

Limita lo stress nella tua vita

L’inquinamento atmosferico, l’eccesso di lavoro, la mancanza di momenti rilassanti, e le eccessive preoccupazioni aumentano eccessivamente i livelli di cortisolo ed adrenalina nel corpo.

Quando questi ormoni aumentano eccessivamente nel corpo, puoi sperimentare uno o più di questi sintomi:

  • ansia
  • depressione
  • costipazione, o al contrario diarrea
  • metabolismo lento
  • squilibrio ormonale
  • aumento di peso
  • apatia e mancanza di voglia
  • eccessiva stanchezza
  • sbalzi d’umore

Tutti questi effetti peggiorano la qualità della tua vita e rendono difficoltoso la perdita di peso.

Studi scientifici hanno dimostrato che la meditazione è una pratica naturale che aumenta il metabolismo, rilassa tutta la muscolatura, elimina le tensioni accumulate nel corpo, aumenta l’umore, la vitalità e favorisce la perdita di peso.

 

Utilizza un buon integratore saziante

Se sei decisa ad intraprendere questo percorso dietetico che ti porterà a perdere 5 chili in una settimana, ti consiglio di utilizzare un buon integratore saziante, che possa diminuire in modo naturale l’appetito, per non stressare eccessivamente la tua saluta psicofisica.

Quando sei abituata a mangiare eccessivamente durante la giornata, e improvvisamente riduci drasticamente le calorie introdotte attraverso la dieta, può davvero essere difficile mantenere i buoni propositi dietetici.

Invece di stressarti inutilmente, utilizza un supplemento alimentare completamente naturale per ridurre l’appetito e la fame nervosa.

Domande più frequenti

È salutare perdere 5 kg in una settimana?

Generalmente si consiglia di perdere dai 5 ai 7 kg in un mese, per spalmare la perdita dei chili di troppo su più giorni, tuttavia le persone che sono fortemente obese possono trarre molto vantaggio dall’utilizzo di diete estreme, che sono ideali per dare uno “scossone al metabolismo basale”.

Esiste davvero una dieta che possa farmi perdere 5 kg in una sola settimana?

Certo, se vuoi dimagrire cinque chili in soli sette giorni devi necessariamente:

  • Ridurre le calorie assunte durante la giornata
  • Ridurre il consumo di carboidrati
  • Auemntare il consumo di cibi sani, come frutta, verdura e proteine magre
  • Ridurre gli alimenti ricchi di calorie e grassi saturi
  • Supportare la dieta dimagrante con una sana attività fisica

Perché non riesco a dimagrire?

Se segui una buona dieta e non riesci comunque a perdere peso, la tua difficoltà a dimagrire può dipendere da un metabolismo lento, o da una scarsa produzione degli ormoni della tiroide.

In questo caso, ti consiglio di utilizzare un buon supplemento alimentare per la produzione degli ormoni tiroidei.

15 giorni senza carboidrati

Iscriviti alla newsletter!

Scopri gli errori più comuni commessi dalle persone che vogliono perdere peso

Consenso trattamento dati

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This

CONDIVIDI IL POST SUI SOCIAL!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!